Enogastronomia – Fagiolo VerdÓn

Il prodotto tipico di Quarto d’Altino è il Fagiolo VerdÓn. Rappresenta la riscoperta dei nostri sapori e delle nostre tradizioni. Coltivato in loco dagli agricoltori altinati, è ricercato e apprezzato per preparare la tipica pasta e fagioli. degli agricoltori locali, guidati dall’Amministrazione Comunale di Quarto d’Altino in collaborazione con l’associazione Slow Food Treviso e assistiti da esperti tecnici agronomi, è stato recuperato un patrimonio della gastronomia locale tipica delle terre di Quarto d’Altino. Il Fagiolo Verdon è particolarmente adatto alla preparazione di saporite e raffinate minestre, caratteristiche per il colore chiaro del brodo a cui conferisce un sapore particolarmente delicato, ma può anche essere preparato in umido o lessato e condito. Per informazioni contattare l’Associazione di Quarto d’Altino per la tutela del Fagiolo Verdon tel. +39.0422.708270 – 347.0395653

A Quarto d’Altino non mancano i locali e le occasioni per assaporare la tipica cucina veneta e di laguna.
La gastronomia in loco, infatti, non si basa solo sui piatti d’influenza veneziana quali, fritture, zuppe e grigliate, ma anche sulla rivisitazione delle ricette dei pescatori, dove la polenta calda è il contorno d’obbligo per ogni piatto di buon pesce, e di piatti a base di prodotti ortofrutticoli dell’immediato entroterra e di carni e salumi degli allevamenti locali. Il pesce di mare, come quello di laguna, è alla base di una serie di piatti tipici, prodotti da una tradizione che si è sviluppata sulla grande disponibilità di pescato fornito quotidianamente. Caratterizzano la cucina popolare anche svariati piatti a base di polenta e radicchio rosso, da accompagnare sempre con gli ottimi vini della zona. I piatti della tradizione locale sono molti: antipasti di cappe sante, cappe lunghe, vongole, gransèole, scampi, schìe. Primi piatti come spaghetti con le vongole, con i peoci (cozze) della laguna, con l’astice, con i fasolari, nonchè risotti di incomparabile sapore ai frutti di mare, con il nero di seppia, con l’anguilla e con i gamberi. Secondi piatti con le sogliole e le passere ai ferri o fritte, branzini, orate, cefali, calamari e ancora seppie in umido con la polenta. La zuppa di pesce, è sicuramente tra le portate più apprezzate. Un altro piatto tipico sono le gustose “sardèe in saòr” (sardine fritte lasciate macerare nella cipolla), nonché lo “spèo de bisàto” (spiedo d’anguilla). Il baccalà alla veneziana, e svariati altri piatti di pesce fresco ne completano la scelta. Degni di nota anche i salumi tipici, come salami, soppresse, “ossocolli” (coppa), “musetti” (cotechini). Le trippe inoltre, sono specialità locali. Per quanto riguarda i dolci, nel territorio la produzione è legata principalmente alle feste: i crostoli, le frittole, e le castagnole nel periodo di Carnevale; “la Pinza” nel periodo Natalizio; le focacce e i bussolai durante la Pasqua.

fagiolo_slowfoodIMG_1991seppie umidoPASTA E FAGIOLIRADICCHIOcrostoli-3

Eventi e promozioni su FacebookFacebook