Quarto d’Altino

Il Comune di Quarto d’Altino si trova in una posizione importante per la sua vicinanza con Venezia, Treviso, San Donà di Piave e Jesolo. È facilmente raggiungibile dall’Autostrada A4 Venezia-Trieste, seguendo l’uscita Venezia Est, e dal passante di Mestre A57, all’uscita di Quarto d’Altino. È collegata a Treviso e al Lido di Jesolo da un’efficiente viabilità. Ha una propria importante stazione ferroviaria lungo la linea Venezia-Trieste, con frequenti e veloci collegamenti per Venezia.
A Quarto d’Altino in Piazza Boscolo, sono da segnalare le splendide sculture di Simon Benetton, maestro dell’arte visiva.
Dal capoluogo partono interessanti itinerari: la passeggiata lungo l’argine (detto “Alzaia”) del fiume Sile, e alla Zona umida di San Michele Vecchio, l’antica Via Claudia Augusta ed il Percorso della Memoria.
Quarto d’Altino offre ai natanti un approdo con scivolo sulla golena del fiume Sile. È anche punto di partenza per le motonavi turistiche verso la Laguna di Venezia.
La Chiesa parrocchiale di San Michele Arcangelo, terminata nel 1905, è la costruzione più rappresentativa. La facciata in mattoni rossi presenta sobrie linee neoclassiche. L’interno è ad aula unica con altare maggiore frontale, dietro al quale si trova l’organo costruito nel 1908 con più di 1180 canne.
Il campanile di Quarto, concluso nel 1956 in stile ravennate a canna cilindrica, ha un altezza di 56 metri; il basamento è ricoperto di marmo bianco con incisi i nomi dei principali benefattori. A fine settembre, durante la Festa di San Michele è possibile raggiungere la sommità del campanile salendo un’originale rampa aperta a chiocciola. In cima si trova una statua girevole in acciaio raffigurante San Michele Arcangelo, opera dello scultore veneziano G. Romanelli.

piazzaQuartoWebquartoiMBARCO

Eventi e promozioni su FacebookFacebook